24 fotogrammi in 4 parole


off topic
aprile 17, 2007, 10:07 pm
Filed under: amore e dintorni, anima

ma che cos’è mai che mi fa credere ancora, mi riga gli occhi d’amore e mi addormenterà dalla parte del cuore…

(Forse C.Baglioni lo ha scritto per certe notti come questa mia in cui non riesco a dire nulla di più)



scene da una bottiglia ambulante/2
aprile 12, 2007, 11:13 pm
Filed under: anima, città, segni urbani

In attesa di avere il tempo di montare le prossime immagini, uso poche parole per descrivere una scena vista in questi giorni.

E’ salito nella bottiglia accompagnato dalla mamma. Aveva il fisico di un ragazzino e il viso di un adulto, due occhi piccoli e chiari e il mento stretto. La sua carnagione pallida tradiva giornate all’ombra di una vita fatta di tutori. Tutori mentali, tutori fisici, tutori sociali perchè lui, il ragazzo-adulto era un “diversamente abile”, forse un down. Lui e la mamma-tutore si sono seduti di fronte ad una coppia di fidanzati, forse spagnoli. E proprio quando la mamma si è allontanata per timbrare i biglietti, lui, il ragazzo-adulto ha allungato la mano e l’ha appoggiata sul ginocchio scoperto della straniera. Una piccola carezza senza pretese. Un gesto breve senza scie.
Lei non si è spaventata, non si è preoccupata, il suo viso non era turbato.
Il ragazzo-adulto ha tenuto per qualche secondo la mano sul ginocchio, sembrava quasi la conoscesse e volesse solo richiamare la sua attenzione. Non ha battuto ciglio, emesso suono. Non si è distratto ma, attratto più da quel lieve sorriso che dal ginocchio nudo, ha rimesso piano la mano sulle proprie gambe.
Questa scena è durata poco meno di un minuto, tanto quanto basta per pensare che a volte si potrebbe anche solo sorridere senza dire nulla per affrontare un imprevisto.