24 fotogrammi in 4 parole


Occhi su un mondo laterale
marzo 26, 2007, 8:14 pm
Filed under: città, fotografia, segni urbani, televisione, videos

Dura la vita per chi ama raccontare con le immagini. Non vi sembra strano?
Tanto più cresce lo spazio dato su internet alle scene “private” (you tube, flickr), tanto più ci alleniamo a guardare la vita degli altri (GF e altre amenità) sullo schermo delle tv e dei videofonini, tanto più diminuisce la tolleranza verso coloro che inquadrano soggetti non turistici come, chessò, un banchetto della frutta.
Avete mai provato a girare da soli in città con una videocamera? Gli sguardi preoccupati delle persone sono più che una percezione.
Mi viene da pensare che ci sia una contraddizione sociologica evidente tra le quotidiane battaglie sulla tutela della privacy e lo spiccato voyerismo, in mille modi declinato, che caratterizza la nostra epoca. Da una parte c’è qualcuno che paga milioni pur di entrare in possesso di foto scandalistiche e dall’altra chi si scandalizza del videobullismo. Ma non è di questo che voglio parlare, lascio sbrogliare ai sociologi la matassa. Se mai ce ne fosse una.
Voglio inagurare un progetto video che ho chiamato mie alchiMie e che nasce dall’idea di dare spazio alle immagini “rubate” alle città, ai luoghi e al loro vivere quotidiano senza nuocere nessuno con fotogrammi morbosi. Niente moralismi, solo immagini accostate, come note su un pentagramma.
Le immagini che ho usato sono riprese scartate dal girato di un matrimonio. Spesso accadono cose collaterali alla scena principale, quella su cui è concentrata l’attenzione di tutti, che nessuno nota. E sono piccole immagini poetiche.
Voglio ringraziare pubblicamente i Dulevànd per avermi concesso di usare il loro bellissimo brano Alla Controra come soundtrack di questo piccolo video, e Tomax per le sue riprese, occhi meravigliosi puntati sul mondo.


29 commenti so far
Lascia un commento

Per ora ho non ho potuto attivare l’audio perchè non sono sola nella stanza, ma le immagini sono meravigliose! Complimenti, davvero :-)

Commento di PennyL

penny, l’audio è fondamentale…il brano è molto bello e sono certa ti piacerà!

Commento di 24frames

bellissimo il brano….scivola con dolcezza sulle immagini ben cucite insieme….
mi è piaciuto molto…. brava!
:-)

Commento di Giorgia

Brava!
Molto affiatati video ed audio, trasudano calore come una contr’ora di mezz’estate…

Commento di antoniog

Ottimo montaggio e incantevoli riprese, chapeau!

Commento di babelez

questo video è intenso, adoro i dettagli laterali, non posso farne a meno, mi soffermo su quelli dimenticando tutto il resto, stornando l’attenzione dagli eventi principali. :-)

la canzone è molto bella, c’è quel passaggio: “il caffè ha già vellutato tutti i gusti nel palato” :-), amo proprio questo del caffè. Sai, è stato bello, venire qui e finire, attraverso il tuo video, in Calabria (perchè queste immagini mi han fatto ripensare alla controra calabrese), passare dalla quasiprimavera all’estate, passare dal presente al ricordo. – grazie –

Aspetto nuove AlchiMie!!!

Commento di emi

Ringrazio tutti per il feedback positivo.
Sono contenta che vi piaccia e questo non può essere altro che una spinta a migliorarmi ed entusiasmarmi nel produrre nuove piccole cose.

Emi: le immagini sono girate in Puglia e anche a me fanno lo stesso identico effetto di cui parli tu, dal presente mi catapultano nel passato. Dolce e silenzioso delle controre estive.

Commento di 24frames

Ti scrivo solo a patto che tu non pensi che io sia di parte…i tuoi video sono piccole poesie,ti stai impossessando sempre piu’ di un mezzo meraviglioso che si unisce al dono che gia’ hai di usare le parole con efficacia e sentimento.Brava..E bravo Tomax che non finisce mai di stupirmi perche’ quell’uomo e’ l’uomo della magia,una sorta di pifferai magico delle immagini..e’ un puro.Inutile che ti dica che la musica scelta e’ favolosa e suggestiva e sai quanto per me sia importante..Grazie per avermi illuminato e per avermi fatto conoscere un’altra perla di questa meravigliosa nostra terra..

Commento di maryjo

Hai il dono del racconto e il senso del ritmo, sono già in te, sono felice che tu abbia trovato un modo di coccolarli e lasciarli maturare. Mi rivedo nei tuoi occhi, con troppa reticenza in più. Non fermarti mai.

Commento di Xaris

Bella colonna sonora ideale per dare voce alle immagini che hai scelto. Le mie preferite, forse per soddisfare il ricordo delle mie origini, troppo spesso celate dall’accento: le mani del pescatore, la pietra bianca e chiara che riflette il sole e fa da cornice ai ragazzini in bicicletta…
bello Santa, davvero.
baci (bello bello anche il titolo)

Commento di diletta

I MIEI COMPLIMENTI

Commento di andrea

Off Topic.
Ho visto il tuo commento da viridian, passo per un saluto. Carino il tuo blog! Anche il sito di pornoromantica, che non conoscevo. Almeno mi sono fatto due risate…
marco

Commento di marco

marco: bene! l’utilità di un blog sta anche in questo, strappare una risata quando meno te lo aspetti.

Commento di 24frames

Complimenti… sembra un deja vù… un salto nel passato… uno sguardo sul futuro… c’è di tutto un pò ma questo non vuol dire che sia un misto insensato… anzi… continua così…

Commento di Samanta

Mi sembra in effetti un modo interessante di raccontare. Il terrore negli occhi di chi vede una videocamera in azione e la considera quasi come un’arma puntata contro la propria privacy è affascinante. :D

Commento di prostata

mi sembrano immagini belle e ben combinate con la musica. quindi ormai ci si aspetta di vederne altre…

Commento di dottorG

Brava…Lascia spazio a mille pensieri. Il silenzio potente dell’immagine e della musica insieme attiva i pensieri e scatena la magia.
E’ suggestivo, dolce e la Controra (per me piu’ significativa…;-)) e’ un canto struggente.

Commento di Loredana

Grazie, grazie a tutti di cuore, davvero. Questo mi spinge solo a migliorarmi. Come sempre. E in tutto.

Commento di 24frames

(OT: scusa la mia ignoranza, ma non so cosa siano i feed rss…o.O
so che il mio attuale modo di postare non è molto chiaro perchè ad ogni post riporto la lista link di quelli passati è una comodità per chi ha magari perso un pezzo del racconto, ma ad un primo colpo d’occhio, aprendo il mio blog, effettivamente sembra che non ci sia un nuovo post..)

Commento di emi

a me pare che la situazione attuale stia volgendo all’esatto contrario di quello che dici tu. Io me ne vado in giro per la strada sparando il flash della macchina fotografica in faccia alla gente e nessuno dice nulla, sbarrano gli occhi e poi riprendono per la loro strada. Ormai la comunità si è abituata alla perdita della privacy e accetta la diffusione della propria immagine come una cosa naturale.

Commento di Humbert Humbert

Humbert, potrei azzardare che la mia era un’opinione basata sulla mia personale esperienza. Credo che sia un momento di forte passaggio per cui le contraddizioni e le schizofrenie sono talmente tante che potrebbe essere vero quello che dici tu ma anche quello che dico io. Potrebbe esserci una contraddizione per cui è vero tutto e il contrario di tutto.

Commento di 24frames

..:E’ una questione di punti di vista. E di come ti poni davanti a quei punti di vista. Da come si guardano le cose. La verita’ non esiste in quanto unica. Anche nei momenti di lentezza, la contraddizione insita nelle nostre anime e’ tale da rendere davvero tutto vero e nulla cosi’ vero da rimanere immutabile. E a proposito del “…Spesso accadono cose collaterali alla scena principale, quella su cui è concentrata l’attenzione di tutti, che nessuno nota..:” mi capita che ogni tanto, guardando un film, mi chieda come mai devo guardare cio’ che la telecamera impone o il viso dell’attore…e non magari il suo ginocchio, o un punto laggiu’, apparentemente non presente…Ma sto divagando!
Buongiorno 24 Frames.
PS sai quante le immagini rubate a Torino…?

Commento di Loredana

L’arte di arricciare il polpo, mi è piaciuta quella immagine sfuggente con cui dai inzio al video. Che dire, aspetto anch’io nuove AlchiMie (o Tue).

F.

Commento di fernando

Loredana: vedrò di rubarne presto anche io, a Torino! ;-)
Fernando: non vedo l’ora di lavorare alla prossima alchiMia o meglio,a questo punto, alchiNostra!

Commento di 24frames

“Avete mai provato a girare da soli in città con una videocamera? Gli sguardi preoccupati delle persone sono più che una percezione.”

diciamo proprio di sì, diciamo pure che lo stupore della gente è direttamente proporzionale al livello turistico della città. Beati quelli che vivono a Roma, dove girare con una videocamera per le strade stupende della capitale, non desta nessuno stupore!

Ma purtroppo io vivo a Catania, e anche una fotocamera digitale potrebbe creare scompiglio.

Scusa l’intrusione

c.

Commento di iLLuMiNaZiOnE pReMaTuRa

Illuminazione Prematura: ma quale intrusione? scherzi!??!:-) come è ovvio tutti sono i benvenuti soprattutto quando colgono qualcosa di importante. Hai ragione, la “turisticità” di un luogo innalza o abbassa il livello di guardia di attenzione allo sguardo delle videocamere. Roma, poi è un caso a parte perchè anche i luoghi non turistici sono da sempre un set cinematografico naturale. Ma sono in pieno accordo con la tua osservazione.
grazie per il commento e la visita:)

Commento di 24frames

Questo vergognarsi di prendere in mano una fotocamera o una videocamera lo vedo nei miei amici. Estate 2006, guidavo sull’Adriatica in direzione Ancona, il mio compagno di viaggio aveva la mia fotocamera poggiata sulle gambe, ad un certo punto guardo dallo specchietto: un tramonto spettacolare. Avrei voluto avere una fotocamere integrata dietro la retina. Ma , non disponendo di super poteri, ho invitato il mio compagno di viaggio ad accendere la fotocamera.

“Andrea, punta la fotocamera sullo specchietto retrovisore e fai una foto a questo tramonto. Cerca di inquadrare la strada, lo specchietto, la collinetta dietro cui sta scendendo il sole…”
“Ma sei tutto coglione, ma smettila con queste stronzate!”
“Andrea, la fotocamera è mia… MI FAI ‘STA CAZZO DI FOTO CHE STO GUIDANDO?”
“Oh calma… ci sono rimaste solo 10 foto in memoria, stanotte al cocoricò come facciamo?”
Schiaffo violento ad Andrea che reagisce. Un quasi incidente sull’Adriatica. Poi mestamente Andrea esegue. Mi mostra il display della fotocamera.
“Hai visto? Una bella cagata vero?”
Assolutamente no, la foto era venuta perfetta, proprio come la volevo.
Morale della favola, la foto se l’è tenuta anche Andrea e l’ha inviata ad un concorso fotografico per studenti. Lo ha vinto e io l’ho massacrato di botte.

Commento di iLLuMiNaZiOnE pReMaTuRa

comunuqe, la foto di cui parlavo sono riuscito finalmente a postarla. C’ho ricamato su una storiella che si dissocia poco dalla realtà.

Ciao

C.

Commento di iLLuMiNaZiOnE pReMaTuRa

[…] faremo in modo che anche lui sia raggiungibile on line, per ora potete dare un’occhiata a questo video e dovrete accontentarvi di queste e di queste), ha esposto in questi giorni alcune delle foto […]

Pingback di Danza e fotografia, l’ultimo progetto fotografico di Tomax « Melanzina




Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger cliccano Mi Piace per questo: